CONGRATULAZIONI AL SOCIO DOTT. MARIO GUCCI

L’ associazione ALBA si congratula con il socio Dott. Mario Gucci per il brillante Convegno da lui organizzato sulle “Opportunità di impresa in Albania”, che ci ha permesso di avere una visuale più ampia e corretta sulle reali opportunità di crescita che si hanno con le delocalizzazioni.

IL DIRETTIVO ALBA

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Incontro sulle opportunità di imprese Italiane in Albania organizzato dal nostro socio Dott. M. Gucci

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Richieste collaborazione per concorso proposto da ALBA

Preg.mo ………………………

 

Alba è un’Associazione, senza fine di lucro, nata per volontà di un gruppo di amici, allo scopo di favorire la partecipazione della società civile alla vita culturale, economica e politica e di assolvere alla funzione sociale di crescita umana e civile.

 

Per il raggiungimento di questi obiettivi, guardando soprattutto ai giovani del nostro territorio, in grande difficoltà in questo momento di crisi, il Direttivo dell’Associazione ha manifestato la volontà di mettere in campo alcune iniziative che vadano incontro a queste impellenti esigenze; tra le iniziative che la associazione propone si è pensato di dar vita ad un concorso di idee per far nascere l’impresa, tenendo conto che non ci può essere sviluppo se non attorno ad un prodotto, ad un’intuizione, ad una riflessione originale.

 

Alla luce di queste premesse e valutazioni, l’associazione intende individuare e PREMIARE sul territorio Provinciale  proposte innovative, originali, e generatrici di valore per lo sviluppo del nostro territorio, promuovendo la nascita di nuove imprese ad alto contenuto innovativo che riguardino i settori dell’Ambiente, dell’Energia, dell’Innovazione e delle Nuove Tecnologie.

 

Il concorso sarebbe rivolto ai giovani diplomati o laureati tra i 18 ed i 40 anni, interessati a trasformare una loro intuizione in una realtà imprenditoriale, con lo scopo di far emergere il potenziale imprenditore che si appassiona al frutto della sua mente, anche solo per misurarsi con la propria intelligenza.

 

Perché il progetto vada in porto, Alba intende creare un pool di partners che finanzino l’iniziativa. Avremmo perciò piacere di averla al nostro fianco per il conseguimento di questo importante obiettivo. L’iniziativa sarà adeguatamente ed ampiamente pubblicizzata e promossa su tutti i canali di informazione (media in generale) e sarà corredata di un regolamento nel quale saranno indicate le modalità ed i termini per la partecipazione nonché l’importo del premio “in denaro” da assegnare al vincitore del concorso.

Per ulteriori informazioni e per qualsiasi comunicazione, potrà contattare il Presidente dell’ Associazione Alba,  Dott. Salvatore Mostacci al n. tel. 333 4049009; www.alba.matera.it; sdmostacci@tiscali.it

 

Fiducioso di averla con noi protagonista in questa iniziativa ed in attesa di un suo positivo riscontro, porgo distinti saluti

 

 

Matera

IL PRESIDENTE DI ALBA

Dott. Salvatore Mostacci

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ODE A MATERA Città dei Sassi ( Patrimonio dell’Unesco )- Candidata a Capitale Europea della Cultura 2019

Ecco un dì
Mi assale la voglia
Di salire solitario
Su al Belvedere,
Che domina dall’alto la Gravina
E spia , di fronte ,
Il serpente sinuoso di Matera.
Mi sembra di udire
Non già il fruscìo di limpide acque,
Ma il lamento del torrentello
Per la schiuma che l’affoga,
Per i rifiuti che attardano
Il suo fluire canterino.
Scendo oltre la balaustra
E percorro l’agevole sentiero
Che mena giù
Verso le grotte frontaline,
Che guardano la città
Come occhi assonnati
E raccontano…
Raccontano di tempi assai lontani,
Di antenati che convivevano con la pietra
E di pietra si munivano quando
Al cessar del maltempo,
A piccoli gruppi, si procuravano,
Per la stentata sopravvivenza,
Erbe sane ormai note
O carni fresche di cacciagione,
Quasi sempre insufficienti
Per tante bocche da sfamare.

Raccontano di umili villaggi trincerati,
Di fatiche estenuanti
Per procurarsi il cibo,
Immagazzinare l’acqua piovana,
Difendersi dalle fiere
O da nomadi minacciosi.

I secoli passano
E anche qui la civiltà cammina:
Si apprende e si tramanda
Il lavorìo della pietra per utensìli
E armi taglienti,
O il lavorìo degli ossi per gli usi quotidiani.

Poi conoscono il rame, il bronzo , il ferro,
E le razzìe, la crudeltà dei guerrieri vincitori
Nei loro campetti coltivati a fatica
O nei recinti grossolani dello sparuto bestiame.

Per secoli e secoli sono tutt’al più semiliberi
E servono padroni sempre nuovi:
Preitalici, achei, greci, romani,
Poi barbari, saraceni, bizantini,
Normanni, svevi, angioini e aragonesi,
Francesi e spagnoli. E fan parte
Del Regno delle Due Sicilie,
Son proprietà dei Borboni.

Ma la Murgia è remota dal chiasso Degli eserciti, è dimora di santi eremiti
O di cenobi oranti, che si scavano nella roccia
Cappellette e modesti santuari.
Oh! Medioevo mistico e giaculante,
Intriso di pietà popolare e di pii pellegrinaggi
Alle elevate dimore del Dio cristiano E della Madre Santa.

Ma ahimè! Di poi, nei secoli seguenti,
Le rovine del Tempo e l’affievolirsi della Fede
Ridussero a stazzi tanti gioielli di chiesette
Rupestri, affrescate dalla paziente arte
Di monaci orientali e bizantini..

E la ricerca affannosa di pochi ha restituìto
Di recente tante reliquie degli antichi padri,
E tante ancora le Sorintendenze restituiranno
All’Umanità odierna e futura.

Tu , passeggero solitario,
E tu, comitiva turistica,
Soffermati in meditazione
Dinanzi ad ogni testimonianza
Di antico sentire, soffrire e costruire,
Con la venerazione di un erede
Che tutto deve al passato!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento