LA PROVINCIA DI MATERA NON SI TOCCA!

COMUNICATO STAMPA

Dall’Associazione ALBA alle Redazioni del territorio

LA PROVINCIA DI MATERA NON SI TOCCA!

 

Com’è noto il Consiglio dei Ministri con deliberazione del 20-07-2012, seguita al decreto legge del 06-07-2012, ha individuato i requisiti minimi delle Province: superficie kmq. 2.500, popolazione 350.000 residenti.

In base a questi criteri la Provincia di Matera sarebbe soppressa in quanto non soddisfa il secondo requisito.

Contro questi provvedimenti sono state avviate a livello istituzionale alcune iniziative (alquanto blande, per la verità) tese a scongiurare l’attuazione di tale provvedimento.

Sicuramente l’intervento più concreto ed efficace è stato il “Ricorso con istanza cautelare” presentato al TAR del Lazio dalla Provincia di Matera per tramite della dirigente dell’Area Affari Legali e Contenzioso Avv. Rosina D’Onofrio, teso ad ottenere in via cautelare la sospensione del provvedimento e in seguito l’invio dello stesso alla Corte Costituzionale perché si pronunci sulla sua costituzionalità.

Ciò che è mancato finora è stata una presa di posizione dell’opinione pubblica materana a cui probabilmente non sono ben noti e chiari gli effetti negativi che ricadrebbero sul nostro territorio e sulla città di Matera con la cancellazione della nostra Provincia: soppressione di Enti e Istituzioni (Prefettura, Questura, Camera di Commercio, Agenzia delle Entrate…), declassamento di altre strutture (Biblioteca Provinciale, Ospedale Civile…), desertificazione di uffici e servizi, maggiori oneri per i singoli cittadini per il disbrigo di pratiche e, paradossalmente (considerato l’intento del contenimento della spesa pubblica che è alla base del provvedimento di soppressione), aumento dei costi per la gestione di un territorio eterogeneo, complesso e articolato sul piano orografico e carente sul piano della viabilità.

E’ auspicabile che nasca un vasto movimento di opinione che, in nome di un forte senso di appartenenza al territorio (alquanto carente dalle nostre parti), faccia sentire la sua voce di totale dissenso in merito al provvedimento del governo Monti e difenda con orgoglio le sue peculiarità derivanti dalle tradizioni e dalle caratteristiche storiche, civili e culturali.

E’ il momento di passare ad azioni significative che vedano coinvolti semplici cittadini, lavoratori, studenti, organi di informazione, enti, istituzioni, associazioni, sindacati, forze politiche sotto un unico slogan:

LA PROVINCIA DI MATERA NON SI TOCCA!

E’ in quest’ottica che l’Associazione ALBA intende organizzare a breve un incontro-dibattito su questo tema con la partecipazione di rappresentanti istituzionali e, soprattutto, di cittadini.

MATERA, 31-10-2012

                                                                      IL PRESIDENTE DI ALBA

                                                                  DR. DOMENICO MOSTACCI

Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *